Bitcoin: oro e banche consumano più energia

Consumo energetico bitcoin, Bitcoin brucia l’energia di un intero Paese: ecco quanto e perché consuma

News Bitcoin e consumo di energia: come possiamo migliorare le cose? I miner la utilizzano per rilasciare nuove monete in circolazione e verificare le transazioni: quando il prezzo del Bitcoin sale, i loro ricavi aumentano, il che incentiva ancora più persone ad iniziare a fare consumo energetico bitcoin, con conseguente aumento dei consumi energetici.

Il portale del Cambridge Centre for Alternative Finance ha quantificato tale dispendio energetico in oltre TWh ultimo dato annualizzato.

Perché l'estrazione di bitcoin richiede così tanta energia?

Questo volume peraltro è in rapida crescita, considerando che fino allo scorso novembre l'energia assorbita dai bitcoin non aveva mai superato i 90 TWh.

Alcuni utilizzano molta energia e non si adoperano abbastanza per evitare di inquinare. Ma se si guarda ad esempio in Europa, spesso le operazioni avvengono di notte — quando l'energia è praticamente gratuita o addirittura sono previsti degli incentivi per consumarla.

🚨 PELIGRO 🚨 BITCOIN y su ENORME consumo de ENERGÍA ⚡ ¿Verdad o mito? 🤔 (2021)

Un altro aspetto importante da considerare è che la situazione attuale non durerà per sempre. Si tratta di innovazioni che hanno migliorato notevolmente il processo, come nel caso di Ethereum, ma che non si possono affatto considerare definitive, anche perché nulla è scritto nella pietra. Più il settore cresce, più attori sono coinvolti, maggiori saranno le innovazioni e le migliorie che verranno apportate.

Il sistema bancario consuma più energia di Bitcoin

La vera scommessa non è quindi solo sul guadagno sullo scambio delle criptovalute, ma anche sullo sviluppo futuro della tecnologia sottesa a questo mercato. Le applicazioni innovative della tecnologia Blockchain superano spesso i confini della sfera finanziaria e sarebbe davvero un peccato considerare il problema energetico come caso isolato.

mercati di bitcoin cmc scambio bitcoin istante

Quindi, come possiamo migliorare le cose? In consumo energetico bitcoin caso l'industria delle criptovalute diventerebbe completamente neutrale sul piano delle emissioni di carbonio.

investous demo bitcoin profit sole 24 ore

Se tutta questa energia fosse prodotta attraverso fonti rinnovabili non rappresenterebbe un grosso problema. Il fotovoltaico, in particolare, potrebbe diventare una risorsa fondamentale per incrementare la potenza di calcolo del sistema Bitcoin, riducendo al contempo la carbon footprint.

Infatti, la produzione e la distribuzione di questa criptovaluta hanno dei costi considerevoli a livello di consumo elettrico. Il mining è il processo che permette di generare nuovi blocchi della blockchain di Bitcoin, ovvero di inserire definitivamente nel ledger registro di Bitcoin una serie di transazioni. Minare significa risolvere un complicato algoritmo crittografico per cui servono dei mega computer con una potenza di calcolo molto elevata, e un consumo di energia elettrica spropositato.

Il recente "Crypto Climate Accord" rappresenta un passo nella giusta direzione. Ispirato all'Accordo di Parigi, è un patto sul clima firmato da organizzazioni operanti nel campo delle criptovalute.

migliore app di mercato bitcoin piattaforma trading poste italiane

Iniziative come questa potrebbero e dovrebbero aiutare a far progredire lo sviluppo sostenibile del nostro settore.

Abbiamo bisogno di vederne sempre di più.