Bitcoin: adempimenti fiscali e imposte Studio Dr. Paolo Soro

Bitcoin imponibili

Contenuto

    bild bitcoin trader

    Bitcoin imponibili bitcoin è la prima e più famosa tra le ormai numerosissime criptovalute. I quantitativi posseduti sono detenuti in un portafoglio virtuale, chiamato wallet: per ottenerlo bisogna sottoscrivere un contratto con un bitcoin imponibili, e da quel bitcoin imponibili si potrà accedere al registro della blockchain che conterrà tutte le transazioni, in acquisto e in vendita, fatte a proprio nome. Dunque, nella visione del Fisco si tratta «di un sistema di pagamento decentralizzato, che utilizza una rete di soggetti paritari peer to peer e non è soggetto ad alcuna disciplina regolamentare specifica né ad una Autorità centrale che ne governa la stabilità nella circolazione».

    commercio di crypto fantasia

    Ora, siccome i bitcoin non sono menzionati nel Testo Unico delle Imposte sui Redditi, in base ai principi generali, tutti i guadagni di tipo speculativo realizzati dai contribuenti devono essere dichiarati come redditi diversi, quando generano plusvalenze il prezzo di realizzo ottenuto con la vendita è maggiore del prezzo di acquisto o di carico ed essere tassati come tali.

    Coinbase, Conio, eToro, Plus, ecc. La tassazione dei bitcoin per le imprese Tutto quanto abbiamo esposto finora vale solo per le persone fisiche.

    bitcoin trading tips

    Quando invece si tratta di imprese, come le società, i bitcoin e le altre criptovalute equivalgono a tutti gli effetti alle valute estere e come tali devono essere trattata. In particolare, dovranno essere registrate nelle scritture contabili tutte le operazioni che vengono effettuate in bitcoin, anche in caso di loro vendita o utilizzo come mezzo di pagamento verso fornitori o soci.

    I trasferimenti di somme di denaro denominate in bitcoin sono invece esenti da Iva quando non sono collegate a cessioni di bitcoin imponibili o prestazioni di servizi [7].

    mooncoin bitcoin