Bitcoin: moneta virtuale o mezzo di evasione fiscale? -

Bitcoin e evasione fiscale, Bitcoin: moneta virtuale o mezzo di evasione fiscale?

Contenuto

    Richiedi una consulenza ai nostri professionisti Accertamenti fiscali: vanno dichiarati gli utili effettuati tramite pagamenti con bitcoin?

    piattaforma di scambio cripto etichetta bianca

    Le compravendite di bitcoin o quelle di prodotti e servizi effettuate tramite bitcoin non sono nominative. Di qui un comune dubbio: «Si pagano le tasse sui bitcoin? Cerchiamo di fare il punto della situazione.

    bitcoin gold usd tradingvisualizza

    I bitcoin, moneta virtuale assimilabile a valuta corrente estera, in caso di scambi rilevanti che producano guadagni di tipo speculativo, potrebbero dunque, in linea generale, generare plusvalenze da dichiarare appunto nella sezione redditi diversi. Senonché, qui si inserisce la particolarità delle criptovalute che, come detto, sono sottratte a qualsiasi tipo di controllo: sia quelli delle forze di polizia, sia quelli degli agenti del Fisco.

    Tante le novità ma quella che maggiormente colpisce è che per la prima volta, da quest'anno, la domanda iniziale che campeggia sul modulo standard equivalente ai nostri modelli e Redditi persone fisiche recita la seguente richiesta: se "in qualsiasi momento durante il hai ricevuto, venduto, spostato, scambiato o altrimenti acquisito interessi finanziari in qualsiasi valuta virtuale" sei tenuto a riportarne il valore. Tesoro e Irs in pressing sulle valute virtuali In realtà, la stretta varata dalle Entrate statunitensi sulle criptovalute è stata anticipata da una medesima sterzata del Tesoro Usa.

    In buona sostanza, è impossibile sapere quanto è custodito nel wallet di un contribuente. Il problema potrebbe piuttosto porsi nel momento in cui il denaro ricavato da tali scambi dovesse poi transitare sul conto corrente, in tal modo diventando completamente tracciabile.

    migliore commercio del margine bitcoin